Vangeli storti

azione di strada itinerante con attori, animali, carri, musici e figure

con Valentina Grigò, Francesca Mainetti, Chiara Pistoia, Anna Teotti, Giulia Benetti, Alessandro Garzella e le persone della Comunità Il Germoglio di Verdello (BG)

Poetica

E’ rimasto un solo pensiero: il denaro è dio. Negli occhi dei diversi, nei corpi deformi, nelle scritture dei barboni, nei suoni degli zingari talvolta affiora un mistero: sono gli ultimi eroi, sopravvissuti allo sterminio degli infami. Forse i matti sono messaggeri degli dei inviati in una civiltà indifferente, incapace di comprendere il linguaggio della natura, la sacralità dell’esistenza.

STORIA

L’opera è una sacra rappresentazione di impronta laica, in versione itinerante, con tre camminamenti, due stazioni e un’azione scenica finale. 

L’azione, coinvolgendo attori, musicisti, utenti psichiatrici, educatori ed animali che attraversano piazze e vie delle città, annuncia l’imminente arrivo di un nuovo mondo, più bello e più giusto di quello in cui viviamo.

Una piccola tribù di artisti e di animali vede i presagi che, per chi sa guardare, già appaiono in cielo: voli di farfalle, falchi e maggiolini, grilli, rondini e piume d’ippogrifi che svolazzano, invisibili ai più. Attraverso piccoli rituali propiziatori si invocherà la buona sorte, chiedendo alla Fortuna di sostenere la comunità, di proteggere le buone identità, la sua natura, le differenti forme di bellezza che, tra armonie e stridori, compongono quel territorio

ORIGINE

Prodotto nell’ambito della residenza artistica che, dal 2013 al 2017, la nostra compagnia ha effettuato nella comunità terapeutica Il Germoglio gestita dalla Fondazione Emilia Bosis di Bergamo presso il Teatro Stalla a Verdello.

Fotografia di: Federico Caponi

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni sui nostri prossimi eventi.

Copyright 2020 Animali Celesti Teatro D'arte Covole, tutti i diritti riservati.