PROGETTI

ALTRE VISIONI

controfestival di teatro nei boschi di Coltano

Un progetto di teatro in natura che ogni anno, da giugno a settembre, attraverso laboratori, stage, studi di messa in scena e performance, coniuga la ricerca della nostra compagnia in un campus residenziale che coinvolge studenti, educatori, utenti dei servizi socio sanitari, gruppi teatrali e artisti che svolgono la propria ricerca in contesti di marginalità e disagio sociale.

ALTRE VISIONI ha lo scopo di essere un luogo d’autore in cui le affinità e le differenze artistiche sono bottega e scuola. In questa prospettiva, oltre ai contributi degli artisti esterni che abbiamo fin qui ospitato  – Le Ariette, Babel teatro, Babilonia, Chiara Bersani, Natasha Czertok,  Geometria delle Nuvole, Gianluigi Gherzi, Satyamo Hernandez, Michela Lucenti, Marco Martinelli, Nuovo Teatro Sanità, Michelangelo Ricci, Antonio Viganò, Teatro del Lemming e ancora molti altri – ai noi interessano le essenze che la nostra compagnia ha radicato a questo luogo: il teatro come campus tra generazioni e mondi diversi, la militanza artistica nell’era dei free lance, l’etica della ricerca, contrapposta al marketing e alla vetrina e, soprattutto, praticare l’Arte, la Natura, le Biodiversità e la Follia come saperi e bellezze che possono accomunare artisti e spettatori.

Nei boschi di un Parco naturale, da mattina a sera, artisti, allievi, utenti e semplici spettatori interessati al teatro d’arte e alle  tematiche della diversità si scambieranno pratiche e segni che stanno alla base di un’espressione creativa che, più che aggiungersi alla miriade di piccoli e grandi appuntamenti che animano la stagione estiva, vuole essere un atto poetico, un’occasione di confronto civile, un’esplorazione di botteghe d’arte in cui si praticano forme di teatro non convenzionale. Vogliamo offrire a noi stessi, ai nostri allievi, al pubblico e alla città una proposta culturale trasformativa, capace di produrre domande, dubbi, conoscenze, radici antiche legate alla contemporaneità.

Il progetto ha il sostegno di MIC, Regione Toscana, Comune di Pisa, Pro Loco di Coltano, Fondazione Pisa, Asl NORDOVEST Toscana, Cooperativa AGAPE, Il Nuovo Fontanile, Teatri delle Differenze.

PROGETTO SPECIALE MIC 2022

in occasione del nostro decennale costitutivo

INTRECCI meeting d’arte sociale una settimana di performance, incontri, stage e laboratori nel campus residenziale di formazione e ricerca che, oltre agli artisti della rete toscana TEATRI DELLE DIFFERENZE – comprendente A.E.D.O. Animali Celesti – Binario vivo – Geometria delle nuvole, Teatro dell’assedio – ha coinvolto anche artisti e compagnie a noi affini: Aenigma di Urbino, Babel teatro di Palermo, Nuovo Teatro Sanità di Napoli, Teatro del Lemming, Arbus/Teatro come differenza di Firenze. Nell’ambito del meeting si è svolto anche l’incontro “formazione del pubblico, arte civile e vocazioni professionali” realizzato dalla rete nazionale REACT – azioni trasversali di teatro, musica e danza negli ambiti del ricambio generazionale, inclusione sociale, formazione del pubblico, formazione degli operatori.

RESIDENZE ARTISTICHE: ORACOLI IN/VERSI, IL SIGILLO e CANTO D’AMORE ALLA FOLLIA, le tre opere che meglio rappresentano i filoni di ricerca della nostra produzione artistica – teatro di comunità, teatro d’impegno civile, teatro sociale d’arte – nel corso dell’anno saranno rappresentati a Pisa, in Toscana e dal nord al sud d’Italia, in un viaggio di brevi residenze artistiche che coinvolgerà teatri, piazze e sedi di altre compagnie a noi affini: Bologna, Ferrara, Napoli, Palermo, Rovigo, Vercelli, Verona.

IL CORPO IN TESTA il viaggio artistico di ANIMALI CELESTI teatro d’arte civile nelle periferie sociali del disagio e delle marginalità, una pubblicazione tra il saggio teatrale e la autobiografia scritta da Alessandro Garzella con la prefazione del critico teatrale Andrea Porcheddu; il libro è pubblicato da CUE edizioni nella collana contemporanei.

VIDEO ARTE un video d’arte curato dal giovane videomaker Shawn Hernandez che documenta il processo di produzione comunitario realizzato dalla nostra compagnia in occasione del riallestimento di ORACOLI IN/VERSI riprendendo sia le fasi di prova che la performance

transitus

Festa di strada che, a partire dalle attività annuali svolte dal Cantiere delle differenze nel quartiere di Sant’Anna a Lucca, propone un programma di teatro urbano e arte sociale (mostre, laboratori, incontri, performance), valorizzando la cultura delle periferie e la partecipazione di chi, attraverso le attività di formazione laboratoriale del Cantiere, propone progetti di cittadinanza attiva basati sui conflitti sociali, etnici e culturali della vita contemporanea.

PARCO DELLE BIODIVERSITÀ
il nuovo fontanile

Luogo di formazione e sperimentazione artistica, collocato nel piccolo borgo di Coltano, alla periferia di Pisa: è la sede principale delle attività che la nostra compagnia produce, promuovendo piccole comunità sociali formate da persone che, pur provenendo da contesti diversi, trovano stimoli di benessere e creatività nell’arte, nella natura e nella salvaguardia delle biodiversità.

CELESTE CLANDESTINA

Progetto realizzato in collaborazione con Punto Radio FM di Cascina nel periodo della pandemia, rielaborando il repertorio drammaturgico della compagnia in chiave radiofonica. Sono state realizzate venti puntate di una trasmissione curata dalle artiste e dagli artisti della compagnia selezionando testi a ambiti poetici. In ogni puntata, messa in onda settimanalmente sulle frequenze dell’emittente radiofonica e riproposta su podcast, un ospite esterno è intervenuto in diretta contribuendo ad approfondire l’argomento della trasmissione.